LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012
Storia della Radio






In evidenza

Prima di Marconi

La prima parte dell’esposizione presenta modelli e cimeli originali riguardanti le grandi invenzioni che precedono gli esperimenti di Guglielmo Marconi. Si inizia con la pila di Alessandro Volta (1799), il primo generatore statico di energia elettrica che sfrutta il diverso potenziale elettrico della coppia zinco-rame o zinco-argento. Da qui partirono gli studi sulle correnti elettromagnetiche che sono alla base della telegrafia. Nella collezione museale sono presenti diversi tipi di apparati telegrafici risalenti alla metà del xix secolo: tra questi anche l’apparato telegrafico scrivente Hughes del 1855.
Non potevano mancare naturalmente, nella raccolta del museo, le invenzioni di un geniale autodidatta, anagraficamente anteriore a Marconi: Thomas Alva Edison, che brevettò il fonografo a cilindro (1877), le lampade a filamento di platino o di carbonio (1878), e diede avvio agli studi sull’emissione ionica di un catodo riscaldato, dai quali nascerà la valvola radiofonica.

Rai.it

Siti Rai online: 847