LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012
Storia della Radio






In evidenza

Gli anni Quaranta

Nel 1939 l’EIAR (Ente Italiano Audizioni Radiofoniche), aveva completato la copertura del territorio nazionale, arrivando a servire un’utenza di più di un milione di famiglie; inoltre aveva attivato due stazioni per la trasmissione televisiva sperimentale a 441 linee, una a Roma e una a Milano.
Il 26 ottobre 1944 l’EIAR prende il nome di RAI-Radio Audizioni Italia.
Gli anni del secondo conflitto mondiale rendono ancora più evidente l’importanza della radio nella vita civile e militare: il museo ci mostra sia radioriceventi usati dall’esercito e dall’aeronautica, sia radioricevitori plurigamma, come il “Safar 542”, che vennero usati per l’ascolto clandestino di Radio Londra nel Nord Italia occupato dalle truppe tedesche.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847