LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012
Storia della Radio






In evidenza

La telecamera a colori TK-41

La RCA TK-40 è considerata la prima telecamera a colori inizialmente utilizzata per le trasmissioni sulla fine del 1953 negli Stati Uniti. Seguita dalla TK-40A diventata la prima ad essere prodotta in serie dal mese di marzo 1954. Viene prodotta, quindi,  la TK-41, con una forma molto simile ai precedenti modelli, ma più snella e con una migliori caratteristiche elettroniche. L'ultima versione della TK-41 è stata la TK-41 quater, rilasciata circa nel 1960.

La telecamera utilizza un separare dei colori  nelle componenti primarie rosso, blu, verde. Queste componenti colore sono inviate e tre tubi da ripresa tipo image orthicon. L'elaborazione dei tre segnali colore avveniva in seguito effettuata nello standard  NTSC. Questa versione di telecamera era presente alla RAI negli anni '60 per le prove tecniche del colore, modificata secondo lo standard europeo CCIR (Comittee Consultatif International Radiotelecommunique).
I segnali e le tensioni di alimentazione erano portati da e per la telecamera tramite un cavo a 24 conduttori che la collegava all'unità di controllo remoto
Sulla parte anteriore vi era la torretta rotativa porta ottiche. In questa versione vi è un'ottica zoom, quindi la torretta non veniva utilizzata. Queste telecamere erano poco sensibili e richiedevano notevoli quantità di luce per il loro funzionamento.
Il peso dell'unità è di circa 140Kg.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un esemplare di TK-41 confrontato con la telecamera ad alta definizione utilizzata durante i Mondiali del '90

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'unità di controllo remoto

Rai.it

Siti Rai online: 847